POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Aggiungo che nella barra a destra della home page ci sono 4 mie video poesie, con sottofondo musicale. E' sufficiente cliccare sull'immagine per ascoltare testo e musica, direttamente da YouTube. Tutte realizzate dalla eclettica Anna Montella.
Buona lettura e buon ascolto!

venerdì, settembre 20

AMO GLI ALBERI di MARIELLA OPPIO



AMO AGLI ALBERI

Amo gli alberi
per la loro ombra.
Amo il legno
per le sue forme.

Amo il pezzo
che consunto dall’onda
spiaggia sulla riva.

Lo raccolgo.
É liscio, battuto
dalla forza del mare.
È nudo, come un neonato.
Nudo e bello
morbido al tatto.

Mi piace, ogni pezzo
racconta una storia.

Di mare, di fiume, d’acqua.

Forza della risacca.
Salti dalla cascata.
Poppa d’una nave.
Sassi nel torrente.

Mare, fiume, acqua.

Mariella Oppio
2015

EURO SOLO di TOMMASO MONDELLI


   
EURO SOLO

    Un vinto e due perdenti 
    già quasi e senza denti
    una terra già frustata
    si a vederla sconsolata.

    Di Roma nacque il Patto
    col carbone - acciaio fatto
    non più guerre fratricide
    tra fratelli che si uccide.
    
    Senza regole fondanti
    gli associati sono tanti
    chi vi entra, chi ne esce
    chi nuota come un pesce.

    Se nascono i problemi
    ci siano o no dei temi
    e il da fare si può fare
    col senza, sei nel mare.
 
     Gli anni son già settanta
     gli specialisti dei quanta
           su altri di alcuni potere     
      sentita la pressa a cadere.

     Triste il ristagno pietoso
      il recesso canto del cigno
      nel lungo e largo penoso
      appare fermo nel segno.

      Morto quel sogno lontano
      all’Europa un’era di pace
      soffocato già piano piano
      si spenga l’idea più tenace.

         Da padroni già menzionati   
       servi bovini del carnevale
        dai primi dati ammaestrati
           subito appare gioco tribale.    

Tommaso Mondelli

giovedì, settembre 19

L'ESTATE STA SCIVOLANDO di MARIELLA OPPIO




L’ESTATE STA SCIVOLANDO

Il giorno
ha accorciato il suo look.
Una minigonna di luce
Saluta il tramonto che va.

Brilleranno prima le stelle
Sopra un cielo
Di blu vestito.

Tace la natura
Nel silenzio della notte,
mentre s’acquieta l’anima
e il cuore riposa
rallentando
il suo ritmico tic tac.

Che pace!

Mariella Oppio
17 settembre 2019



martedì, settembre 17

UNA ROSA...ROSA di MARIELLA OPPIO






UNA ROSA …ROSA

D’improvviso, d’istinto
mi soffermo a osservare una rosa.
È l’unica rimasta
 in questo cespuglio
pervaso dalla calura estiva.
La guardo.
Qualche petalo è strizzato
come panno in lavatrice.
Resiste al caldo,
non vuole sfogliarsi.
Il vento è inesistente per lei,
rosa più rosa
ostenta il suo cuore giallo
ancora palpitante di vita
da cui non vuole separarsi
per non cadere a terra
calpestata
dal tempo inclemente.

Una rosa
e il mio pensiero va
a quanto la vita sia preziosa.
Grazie piccolo fiore,
grazie per la tua lezione.
Molto spesso sorvoliamo
sui giorni che passano
senza pensare che sono momenti
da prendere al volo
e sui cui riflettere un poco.

Mariella Oppio
10 agosto 2018