POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Aggiungo che nella barra a destra della home page ci sono 4 mie video poesie, con sottofondo musicale. E' sufficiente cliccare sull'immagine per ascoltare testo e musica, direttamente da YouTube. Tutte realizzate dalla eclettica Anna Montella.
Buona lettura e buon ascolto!

giovedì, agosto 15

NUOVI SEGNALIBRI di ANGELA FABBRI


Una sua poesia trasformata in segnalibro - fronte/retro




Un suo disegno a segnalibro o biglietto di auguri in due versioni di colore


Da: Le sfere di Rapa Nui






Da TUTTA FANTASCIENZA: Joseph Carrell


Fronte


Retro



CURIO MARCELLO



venerdì, agosto 9

UN CONCORSO CHE HA DELL'INCREDIBILE -



UN CONCORSO CHE HA DELL’INCREDIBILE
 I° edizione Concorso di “La mamma”

Art. 1 Il (CTG) Centro Turistico giovanile di Patti organizza la prima edizione del Concorso Nazionale di poesia denominato “La mamma”. Il concorso è aperto a tutti gli autori italiani.
Si partecipa con una poesia dedicata alla mamma senza limiti di versi.
L’opera va inviata unitamente a un breve curriculum artistico di massimo 10 righe, indicando numero telefonico ed email. Gli elaborati vanno inviati entro le ore 24,00 del 31 gennaio  2019 tramite il seguente indirizzo email: premiolamamma@gmail.com
Art. 2 . Si può partecipare a tutte le sezioni.
Art. 3 La premiazione si svolgerà nel mese di maggio 2019
Art. 4 La segreteria comunicherà a tutti i partecipanti l’esito finale del concorso ed i vincitori avranno l’obbligo di ritirare personalmente o su delega a terzi il premio assegnato. In caso d’impossibilità totale al ritiro del premio, la segreteria lo invierà dietro il pagamento delle spese postali.
Art. 5 Le opere saranno valutate a giudizio insindacabile e inappellabile della giuria, i cui nomi verranno resi noti il giorno della premiazione.
Art. 6 Ai sensi della legge 675/96 i dati dei partecipanti saranno utilizzati ai soli fini promozionali e in qualsiasi momento potranno chiedere l’aggiornamento o la cancellazione scrivendo alla nostra segreteria.
Art. 7 Le opere ritenute migliori saranno inserite in un’antologia del premio
Premi
Per entrambe le sezione ai primi tre classificati coppe, targhe e diploma.
Ai segnalati diploma e medaglia

Per info tel. 0941.21371 di mattina ore 9/12

Ed ecco ciò che non pensavo potesse mai capitarmi. Ho letto il bando del concorso, e ho ricordato una poesia scritta da mia sorella quando era ancora un’adolescente. Ho pensato che potevo farla partecipare a questo concorso, inviandola io stessa, e spiegando agli organizzatori che non era opera mia, ma di altra persona che non possiede un suo sito di posta, per cui avrei svolto la parte d’intermediario. Oltre tutto volevo fare una sorpresa a mia sorella, anche se solo la sua composizione poetica fosse entrata a far parte dell’antologia. Potete immaginare la mia gioia quando mi hanno comunicato che la sua poesia dedicata alla nostra mamma, aveva addirittura ottenuto il primo premio!
Ma le cose sono andate diversamente. Qui sotto ho estrapolato da uno scambio di email tra l’Associazione e me, perché possiate prendere atto dei lunghissimi tempi e della totale incapacità di questi signori ad organizzare una cosa così semplice come quella di far realizzare un’antologia (piccolissima) e relative scelte da parte della giuria (quale?) e dell’invio dei relativi premi.
Sottolineo soprattutto la mancanza di tempismo nel rispondere alle mie email, di promesse non mantenute, di disorganizzazione totale, ma soprattutto quel che mi sarei aspettata, delle sentite scuse per tutto questo pasticciaccio. Ho cercato di giustificare, nei primi tempi, i ritardi e quant’altro, ma alla fine non posso più lasciar correre.
Ecco il calendario:
24 gennaio spedisco la poesia per la partecipazione al Premio.
8 marzo ricevo comunicazione che la poesia è stata selezionata per la pubblicazione in antologia e che la premiazione avverrà nel mese di maggio 2019 e provvedo immediatamente al pagamento delle tre copie che ho ordinato.
12 marzo ricevo email che comunica che l’antologia sarà inviata prima della festa della Mamma in tempo per poter farne dono.
Qui sotto merita di riportare l’intero contenuto della email.
Premio la mamma <premiolamamma@gmail.com>   
Description: https://mail.google.com/mail/u/0/images/cleardot.gif
Buonasera, facendo seguito alle mail precedenti, con la presente si comunica che l'antologia è già impaginata. Dopo il 25 marzo ultimo giorno di prenotazione delle copie invieremo la bozza per eventuali correzioni in quanto alcuni curriculum sono stati adattati, altri troppi lunghi tagliati riportando l'essenziale. Entro il 10 aprile il volume sarà inviato in tipografia.

7 maggio scrivo per chiedere notizie, visto che la festa della mamma è prossima e non ho ancora ricevuto l’antologia

14 maggio ricevo la bozza dell’antologia, la festa della Mamma è già trascorsa.
I6 giugno chiedo notizie sull’antologia non ancora ricevuta
21 giugno mandano la graduatoria del premio.
Anche qui riporto l’intero testo della loro email.
Premio la Mamma
La giuria del concorso La mamma dopo diversi incontri e confronti ha deciso di assegnare solo i primi tre classificati ritenendo tutti a pari merito per i toccanti versi, i sentimenti espressi, il dolore e la gioia, le esperienze, i dolori, i colori e le immagini che emergono dai componimenti molti dei quali presenti nell'antologia. La giuria ha deciso di considerare i finalisti tutti allo stesso modo, assegnando loro la segnalazione di merito. 

Applicando lo stesso principio della scelta dei finalisti ovvero quello poetico sono stati scelti i primi tre classificati che sono:
1 classificato Danila Oppio con la poesia A mia Madre
(AVREBBE DOVUTO RIPORTARE IL NOME DI MIA SORELLA MARIELLA E NON IL MIO)
2 classificato Evangelista Daniela con la poesia Ti guardo
3 classificato Spagnolo Rosalba con la poesia Perché non c'eri?
3 classificato Clelia Quadrano con la poesia "Mamma" (il nome è stato dato da noi in quanto assente)

La prossima settimana ci sarà consegnata l'antologia che contiene la classifica del premio, i primi tre classificati e i nomi dei finalisti, oltre alle poesie degli autori che hanno deciso di partecipare. (invieremo una mail per avvisarvi dell'invio della raccomandata).(Mai ricevuta)
Per email inoltreremo ad alta risoluzione il diploma che potete tranquillamente stampare a colori.
I primi tre classificati riceveranno il premio direttamente a casa unitamente alle antologie. (notate questa frase e tenetela a mente per un attimo)
Ci dispiace del ritardo ma sinceramente è stato difficile scegliere i primi tre classificati in un concorso nato non tanto per essere uno dei tanti che ci sono in giro per dare una coppa o una targa. Grazie di cuore a tutti, veramente a tutti per le emozioni che ci avete trasmesso ma soprattutto l'amore verso la mamma, faro e guida della nostra breve esistenza.
Per qualsiasi cosa siamo a vostra disposizione il martedì e il giovedì mattina risponde Manuela o Mariatindara al 0941362715
Un abbraccio da tutto il CTG di Patti- (provato a telefonare più volte a vuoto, nessuno rispondeva)
22 luglio arriva online il diploma intestato a me, anche se la poesia che ha partecipato era di mia sorella Mariella. Chiedo di rifarlo nel giusto modo. Per fortuna lo rispediscono nella giusta maniera.
26 luglio rispondo in questo modo, avendo ricevuto le 3 copie dell’antologia, prive del premio spettante come era stato assicurato nella
Purtroppo, pur avendovi più volte specificato che la poesia che vi ho inviato appartiene a mia sorella Mariella Oppio, per la quale avevo inviato anche una breve nota biografica, nella stessa antologia appare il mio nome come vincitrice del primo premio, così come lo avevate messo nell'attestato. Quest'ultimo lo avete corretto ma in antologia c'è ancora il mio nome, malgrado sia evidente che non è inserita alcuna mia composizione poetica. Inoltre avete scritto, nella vostra email che incollo qui sotto, che i primi tre classificati riceveranno il premio insieme alle copie dell'antologia. Io oggi ho ricevuto solo le 3 copie che ho ordinato. Non solo, ma avete annunciato che ci sarebbe stata inviata una email per confermare la spedizione, che non ho ricevuto. Scusatemi tanto, capisco che siete alla vostra prima esperienza in questo campo, ma per così poche poesie raccolte in una piccola antologia, avreste potuto curarla meglio, assicurandovi che i nomi dei vincitori corrispondano a quelli delle poesie inserite, che tra l'altro nell'indice compare benissimo il nome di Mariella Oppio e non il mio che è Danila Oppio. Perché mai dovrei figurare vincitrice, se una mia opera non fa parte dell'antologia? Fin dall'inizio, quando vi ho spedito la poesia di mia sorella (che tra l'altro avrebbe dovuto essere per lei una vera sorpresa) vi avevo informati che fungevo solo da intermediaria, poiché lei non possiede un indirizzo di posta elettronica. 

Spero che a breve mi invierete anche il premio, non solo perché la poesia di mia sorella ha ottenuto la prima posizione, ma anche per tutti questi spiacevoli disguidi. Un’antologia che avrebbe dovuto essere ultimata entro fine aprile, primi di maggio, perché avevate assicurato che sarebbe stata in nostre mani per la Festa della Mamma, che  arriva il 26 di luglio, mi pare che di tempo per lavorarci bene ne abbiate avuto in abbondanza!

A questa mia email non hanno mai risposto e naturalmente non ho ricevuto il premio che spettava a mia sorella.

Non bastasse, nello sfogliare l’antologia ho notato che le brevi note su ogni autore, sono mancanti quelle relative al poeta Francesco Petrarca quando per tutti gli altri, famosi o meno, sono state inserite. Giusto per far notare la trascuratezza.
Per non parlare di altri refusi inaccettabili per una modesta antologia.
Comprendo che gli organizzatori del premio siano alla loro prima esperienza ma, tenuto conto dei  tempi lunghissimi,  avrebbero potuto dare spazio a un lavoro più accurato, invece pare fatto con i piedi e che trovo anche un tantino disonesto, visto che il premio non è mai giunto, e neppure una email di scuse per lo spiacevole – chiamiamolo così – disguido. Poiché temo che si possa trattare piuttosto di una bella presa in giro.
Ho pazientato a lungo, ma alla fine anche la condiscendenza svanisce e resta l’amarezza e anche un pizzico d rabbia.
Se fosse stata mia l’opera inviata, dopo la delusione, avrei scrollato le spalle e messo da parte lo spiacevole incontro con questa esperienza negativa, ma non certo dimenticato, proprio per non ricaderci in futuro.  Volendo fare una sorpresa a mia sorella, la delusione è stata parecchio cocente e non posso lasciarla passare sotto silenzio.
Avverto quindi i poeti che pensano di partecipare agli eventuali bandi di concorso ideati da questa “incredibile” organizzazione, di volerli ignorare perché assolutamente poco o per nulla seri.
Ps: della premiazione non si è saputo più nulla. Forse sono troppo onesta, e mi sarei aspettata la stessa onestà da parte di altri. 


Danila Oppio

mercoledì, agosto 7

GALLERIA D'ARTE: ALESSANDRA GENERALI e i suoi paesaggi

Non poteva mancare una galleria dove esporre i paesaggi di Alessandra Generali, a mio gusto meravigliosi, quasi eterei, a volte fiabeschi. 
Intanto vi presento Alessandra Generali.






















Ho tenuto alla fine, perché mi hanno colpito in maniera forte, due dipinti che non fanno parte della serie floreale e neppure paesaggistica. Sono a mio avviso, due piccoli capolavori: La luna e il gatto, che non si possono separare, quasi che il micio fosse incantato dall'argenteo nostro satellite.



E dulcis in fundo, qualcosa di diverso come stile, un vero romantico pizzo.





E questo cosa rappresenta?
Non lo so, ma mi è piaciuto coi suoi tenui colori e per certe traslucide trasparenze dall'effetto surreale. 


Mi scuso con Alessandra per aver esposto solo una minima parte delle sue bellissime opere d'arte, ma lo spazio sul blog non è molto. Penso però che renda l'idea della poliedricità dell'artista, di come cerchi nuove espressioni per ampliare la sua conoscenza nel campo pittorico. Sono veramente incantata. 
Danila Oppio

GALLERIA D'ARTE: ALESSANDRA GENERALI e i suoi fiori

Era da tanto tempo che desideravo presentare in questo blog i lavori ad acquerello di Alessandra che, oltre a dipingere scrive anche splendide poesia con lo pseudonimo di azzurrabianca. 
Da una innumerevole produzione, mi sono lasciata guidare solo dal mio gusto personale, perché è impossibile pubblicare su queste pagine tutte le sue opere. Ho creduto bene suddividerle per argomenti. Qui presento i suoi fiori, nella prossima galleria i suoi paesaggi, e poi vediamo se riusciamo a crearne un terzo, con altro genere di ricerca pittorica della versatile Alessandra.
Comincio da una sua esposizione, per farvela conoscere.
Credo di intuire che l'autrice prenda a modello tutti quei fiori che lei ama fotografare, quando esce per le sue passeggiate e la delicatezza dei tratti e dei colori nella sua pittura ad acquerello, offre trasparenze incantevoli.
Buona visione











E dopo i fiori, le piante



SONO MOLTO DELL'USA - di Alessandra Generali


Mi sono imbattuta in questo post su FB, pubblicato da Alessandra Generali, poetessa, pittrice e ...tanto simpatica! Le ho chiesto il permesso di pubblicare un articolo, e me lo ha concesso.
Dunque, lei è partita da questo scritto, non sappiamo se sia studiato apposta o se la persona che lo ha pubblicato sia davvero tanto sgrammaticata, quel che mi è piaciuto, è stato il seguito che Alessandra ha dato, davvero divertente, e allora perché non condividerlo su questo Blog?




Forse sono rimaste dell'use anche le amiche che credeva tali, da lei, visto come si esprime.

Ma ecco che interviene Alessandra:

Le vere amicizie si vedono nel momento del bisogno. Lei è dell'usa. Negli Usa almeno dovrebbero avere i bidet finito il bisogno, per questo non è andata in Francia. 
Là c'era Carmen Lasorella in trasferta per un servizio a Parigi, eh ma i servizi lì sono poco igienici. Così lei ha detto "no no, io sono dell'usa e dell'usa resto che voi parigini siete un po' sporcaccini...che se hanno tutto sonno e non mi portano nemmeno una bacinella...dov'è il bene dov'è il male...e diceva di volermi bene...eh anche Carmelo Bene...no no io alla pulizia ci gredo...gendarmiiiii "
Beh...però...poveretta!
Alessandra Generali