POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

mercoledì, maggio 29

Addio a Franca Rame


Addio a Franca Rame. L'attrice, sposata con Dario Fo, era malata da tempo. È morta a Milano, nella sua casa in POrta Romana. Mercoledì mattina alle 8.50 è stato chiamato il 118. . I soccorritori hanno spiegato di aver tentato di rianimare l'attrice ma di non aver potuto far altro che constatarne, poco dopo, la morte. Franca Rame, era stata colpita da un ictus il 19 aprile dello scorso anno sempre nella sua casa. In quella circostanza era stata trasportata al Policlinico dove era rimasta ricoverata per diversi giorni.
LA CARRIERA - Nata a Parabiago nel 1929, comincia la sua carriera appena nata. Infatti faceva la neonata durante gli spettacoli della compagni di famiglia. Entrambi i genitori lavoravano nel mondo dello spettacolo. Poi negli anni '50 con una delle sorelle ha lavorato nella rivista di Marcello Marchesi. Pochi anni dopo, il matrimonio con Dario Fo. Un sodalizio sentimentale e lavorativo che è durato quasi sessant'anni. Insieme hanno fondato la Compagnia Dario Fo-Franza Rame.
LA POLITICA - La sua è stata una vita di successi e anche di drammi. Come il rapimento e lo stupro negli anni '70 da parte di estremisti di destra. Rame è stata una delle donne simbolo del femminismo. Poi nel 2006 viene eletta in Senato con l?italia dei Valori.

Moglie e compagna di palcoscenico di Dario Fo, aveva 84 anni
L’attrice Franca Rame, moglie di Dario Fo e sua compagna sulle scene, è morta a Milano. Franca Rame, che aveva 84 anni, era malata da tempo. Nell’aprile 2012, un ictus l’aveva costretta ad un ricovero d’urgenza al Policlinico di Milano 

Nata in una famiglia da sempre legata al teatro di burattini e delle marionette, l’attrice ha condiviso col marito, sposato nel 1954, spettacoli, battaglie e militanza politica. Sessantottina convinta, è stata una delle colonne del femminismo italiano. Una vita dedicata al teatro, ma anche all’impegno civile. L’Italia perde una protagonista del panorama culturale, che tra il palcoscenico dell’arte e quello della vita, aveva calato un ponte da percorre in entrambi i sensi, da un lato per raccontare la realtà, spesso cruda, a sipario aperto, dall’altro per portare poesia nel quotidiano più aspro.  

Fondatrice, col marito, nel 1958, della Compagnia Dario Fo-Franca Rame , era prima attice e amministratrice dle gruppo in cui il marito era regista e drammaturgo.. Nel 1968, sempre al fianco di Dario, fonda il collettivo Nuova Scena dal quale esce fondando col coniuge La Comune , che portò gli spettacoli di satira e di controinformazione politica nelle piazze, le case del popolo, le fabbriche e le scuole occupate. Insieme al marito Dario Fo ha sostenuto l’organizzazione Soccorso Rosso Militante. Per il movimento femminista ha interpretato testi non più del marito, ma propri, come Tutta casa, letto e chiesa, Grasso è bello!, La madre.  

Nel marzo del 1973, Franca Rame viene fu rapita da esponenti dell’estrema destra e subì violenza fisica e sessuale, ricordata a distanza di tempo nel lavoro Lo stupro, del 1981. Il procedimento penale è giunto a sentenza definitiva solo dopo 25 anni: ciò ha comportato la prescrizione del reato. 

Nel 1999 ha ricevuto la laurea honoris causa da parte dell’Università di Wolverhampton insieme a Dario Fo. 
Nelle elezioni politiche del 2006 si candida capolista al Senato in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana e Umbria tra le file dell’Italia dei Valori. Viene eletta senatrice in Piemonte. 

La  mia famiglia tutta è vicina a Dario e a Jacopo Fo. Mio figlio ha collaborato in qualità di traduttore ad un lavoro con il regista e premio Nobel, all'inizio di quest'anno, e si era instaurato tra loro un rapporto amichevole. Il giorno in cui arrivò la notizia della morte di Mariangela Melato, Thomas si trovava in casa Fo. E non pareva che Franca Rame fosse malata da lungo tempo. In quei giorni veniva curata per una frattura al polso. Sono altresì vicina a Edmea, detta Memé, la figlia di Pia Rame e sorella di Franca, nota costumista teatrale, deceduta due anni fa, all'età di 91 anni. Da piccole, nei giardinetti dietro via Manzoni, giocavamo insieme.

Danila Oppio

Aggiungo, perché ricevuta ora, un'intervista che smentisce i vari articoli giornalistici che davano per malata da lungo tempo, la brava attrice Franca Rame

MILANO – «Mi può richiamare tra un’oretta che sono dal parrucchiere?». Al telefono, tre settimane fa, mi ha risposto una Franca Rame stanca ma ancora molto attiva. Nonostante i problemi di salute, di lì a pochi giorni avrebbe tenuto, insieme al marito Dario Fo e al figlio Jacopo, un corso di teatro alla Libera Università di Alcatraz, a Gubbio.
Come studentessa della scuola di giornalismo “Walter Tobagi”, stavo scrivendo un articolo sulla difficile vita dell’attore teatrale: chi meglio di lei poteva rispondere alle domande “Come è cambiato, negli anni, il teatro italiano?” e “Quali consigli si sente di dare ai giovani?”. Ho trovato, dall’altra parte della cornetta, una persona affabile, disponibile, affatto reticente a dare una risposta ai miei quesiti. Ne è nata un’intervista che si è trasformata in una chiacchierat
Giorgia Wizemann






Nessun commento:

Posta un commento