POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

giovedì, maggio 23

Tramonti



Il tramonto spargeva
Petali di gerbere aranciate
Sopra ortiche che irritavano
Le sue membra stanche

Raccolse ranuncoli selvatici
E piccoli fiordalisi
Che riflettevano ignari
Tersi cieli di torrida estate

La natura esplodeva feconda
Di una rinnovata vita
Mentre un’anima invecchiava
Tra l’alba e la notte stellata

Le mani, quelle storte dita
Che dalla vita raccolsero ben poco
Si aggrapparono a una nube
Che il sole, transitando oscurava

Volse gli occhi al cielo
Mentre un volo di rondini
L’accompagnava garrendo
Verso l’eterna notte

Danila Oppio

2 commenti:

  1. Malinconicamente bella, Danila.

    "...Mentre un’anima invecchiava
    Tra l’alba e la notte stellata",

    e ancora

    "...Mentre un volo di rondini
    L’accompagnava garrendo
    Verso l’eterna notte"

    Morire così, dolcemente, in un giorno di primavera...

    Ciao, buonanotte.
    Piera

    RispondiElimina
  2. Grazie, cara Piera, per il tuo commento! E' stato il primo! Ho infatti creato questo blog soltanto ieri! Tu sai che io ne ho da anni uno, di carattere religioso con impronta carmelitana, e ogni tanto pubblicavo qualche poesia, di amici e mia, ma non era la sede giusta. Ho poi creato e seguito il blog di Gavino, ma poi ho ritenuto giusto dar vita ad un blog unicamente artistico. Si, ho descritto il tramonto di una vita, quella di tutti noi, perché fa parte della natura, nascere, morire e rinascere a nuova vita!
    Un caro saluto

    RispondiElimina