POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Buona lettura!

domenica, luglio 1

RICICLAGGIO DELLE VECCHIE SEDIE! di DANILA OPPIO

Quante cose buttiamo via! E poi magari ci pentiamo! E' accaduto a me, ma può succedere a tutti. Sto riferendomi a vecchie sedie: spaiate, spagliate, scolorite, azzoppate, e allora che ce ne facciamo? Le bruciamo nel camino, le portiamo alla discarica, insomma, ce ne disfiamo. E invece potrebbero diventare oggetti decorativi.
La poetessa e scrittrice Luisa Bolleri qualche tempo fa ha postato su FB una meravigliosa foto scattata a Cerreto Guidi. Mi sono attivata a eseguire una ricerca relativa al riutilizzo delle sedie, che si trasformano in meravigliose fioriere.
Qui sotto l'immagine di Luisa.


Quattro sedie diverse tra loro, dipinte a colori pastello, private del sedile, si sono trasformate in deliziose fioriere. Non sono meravigliose?
Per questo mi è venuta voglia di cercare altre varianti nel web. Verniciandole con colori anche forti, oppure trasformandole in stile shabby, qualsiasi tipo di sedia può creare un affascinante angolo di giardino, di terrazzo, di portico, ma potrebbe rivelarsi perfetta in una stanza della casa, e se decidiamo di riempire uno spazio vuoto in casa, ma non vogliamo che i fiori freschi sfioriscano presto, possiamo creare delle meravigliose composizioni con fiori di stoffa o di seta, purché sembrino il più veri possibile.

 ROSSO PASSIONE


DAL SALOTTO DI NONNA SPERANZA?


OPS, QUESTO E' UN QUADRO!


ARIA DI PROVENZA


CLASSICHEGGIANDO



UN ALTRO QUADRO: SEDIA BABY


UNO SQUARCIO DI CIELO

DI FERRO BATTUTO



EFFETTI SPECIALI O ALTRO QUADRO?


ROMANTICHIAMO?


E ALLORA AGGIUNGIAMO UN PAIO DI SCARPE DA SPOSA


LASCIAMOLA UN POCO SCROSTATA, PER UN EFFETTO 
PARTICOLARE


E PERCHE' NO? AL POSTO DELLO ZERBINO,
UN SIMPATICO MODO PER DARE IL BENVENUTO AGLI OSPITI

E PER CHI SI DILETTA DI BRICOLAGE, CON QUALCHE TRONCHETTO
SI PUO' COSTRUIRE UNA SEDIOLINA  PER METTERCI I GERANI!

Concludendo, qui ci sono spunti, idee, ma per chi ha una fervida fantasia e le mani d'oro con il pollice verde, può sbizzarrirsi a creare sedie portavasi a piacimento, per meglio inserirli nei propri spazi. Se non avete in soffitta o in cantina una vecchia sedia inutilizzata, potreste fare un giro dal robivecchi, o nei mercatini dell'usato, o da Nonna Speranza, che magari ha rifatto il salotto!

Danila Oppio

2 commenti:

  1. L'idea me l'ha data Luisa Bolleri, postando quattro sedie dipinte e decorate con fiori veri, usate come portavasi, e pensare che ho buttato in discarica quelle vecchie che avevo in campagna, senza sapere che avrebbero potuto essere riciclate in questi modi meravigliosi!
    Ciao cara
    Danila

    RispondiElimina