POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

venerdì, dicembre 13

LA FINE DI UN MITO (da Legnano News)

DOPO 54 ANNI, CHIUDE "LA CARTOLERIA" DELLA ZONA FRATI


(v.arini) - Da 54 anni è un punto di riferimento per il quartiere dei Frati nell'Oltresempione
Aldo Ceriotti,  "Il Cartolaio", ha accolto nella sua piccola bottega di periferia ben tre generazioni di bambini.Sempre con il sorriso. Chi oggi è adulto, ci porta figli e nipoti, non importa se ormai vivono lontani. Nella cartoleria di via Brennero, rimasta  "per scelta" come il primo giorno di apertura, si trova tutto, dalle penne, al materiale tecnico, dai giochi alle caramelle. E poi c'è il signor Aldo, un amico per tanti.
Non poteva quindi cadere inosservata, con tutte queste premesse, la chiusura il 31 dicembre di questo pezzo di storia vissuta. I suoi clienti più affezionati ce lo hanno comunicato con dispiacere, lo stesso sentimento che prova l'anziano commerciante: "Questo posto è tutta la mia vita", ci racconta dopo avere servito tre persone. Il lavoro, alla faccia della crisi, non manca e non è mai mancato: "Non chiudo per difficoltà economica, non ci sono altre cartolerie come la mia in città e non soffro di concorrenza - spiega Ceriotti - ma per ragioni di salute. Ho problemi al cuore, ho amato troppo nella mia vita". 
Lo dice con un sorriso. Oggi il suo negozio - che non metterà in vendita - è un faro nel deserto in un rione che si è trasfomato con il passare del tempo: "Quando ho aperto avevo 400 bambini - ricorda il signor Aldo - poi la popolazione è invecchiata, ha chiuso il bar e il prestinaio e sono arrivati gli stranieri con i bimbi piccoli".
Il Cartolaio ringrazia e saluta con affetto tutti i clienti che sono passati in questi 50 anni.
Di seguito pubblichiamo a lettera di ringraziamento di Stefania, Assunta e Gino Zanzottera (cari amici miei di vecchia data)




Gentile Direttore,
Le chiedo di pubblicare questa lettera per fare gli auguri e ringraziare il signor Ceriotti Aldo titolare della cartoleria di via Brennero.
Il Sig. Aldo a fine dicembre chiude dopo tanti anni di attività.
Voglio pensare che lo faccia per godersi la sua meritata pensione e non per la crisi che attanaglia tutti quanti.
In tanti anni ha visto negozi chiudere uno ad uno, un  quartiere cambiare aspetto nel bene e nel male.
Ha subito furti ed aggressioni, ma Lui era un punto di riferimento per genitori e i loro bambini in età scolastica  dove trovare la gomma pane, il quaderno o la matita colorata singola senza dover comprare tutta la scatola.
Quanti bambini ha  visto diventare adulti!
A quanti permetteva di prendere il dolcetto dal contenitore sul bancone, se erano educati.
Per noi adulti, per fare una fotocopia, un fax  o altro, erano ore, perchè era piacevole chiaccherare di tutto e di più, e nel suo negozio la parola " introvabile" non è mai esistita
Grazie Aldo per la sua gentilezza.
Grazie Aldo per la sua disponibilità. 
Grazie per tutti questi anni da Stefania, Assunta e Gino Zanzottera 



Nessun commento:

Posta un commento