POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

venerdì, gennaio 27

Recensione di Aria Saracena al libro Dagli Appennini alle Alpi di Tommaso Mondelli

Mi è piaciuta l'idea di titolare questa bella recensione: Piccolo mondo antico, e volentieri la pubblico. Desidero aggiungere che  a questa edizione ho collaborato con una postfazione, oltre che aver revisionato tutto il testo, eseguito ricerche sulle note storiche, inserito le immagini e studiato la copertina per la quale ho scelto uno scorcio di Monteforte Cilento, paese natale dell'Autore.
Danila Oppio
Piccolo mondo antico
"Era bello il mondo di allora avvolto in una sua candida certezza."
C'era un tempo in cui, quando mi capitava qualche rivista sotto mano, cercavo articoli che parlassero della vita e delle esperienze delle persone comuni, semplici, ma proprio per questa semplicità, grandiose nella loro unicità.


Per questo motivo leggere queste pagine di ricordi è stata per me una piacevole esperienza. È un po' come tornare bambini ed ascoltare i racconti dei nonni davanti al caminetto o sul divano.

È l'avidità di conoscere il passato delle persone, il piacere di sentire raccontare di un tempo che non è stato il nostro, di qualcosa che perderemmo se non ci fosse consegnato dalla tradizione orale o meglio ancora, come fa Tommaso, dalla scrittura.

Ho letto quasi tutta la sintesi della vita di Tommaso Mondelli e questo è il periodo che, per ora, mi piace di più.

Forse perché mi fa tornare indietro nel tempo, quando la vita per molti versi era più semplice e seguiva ritmi diversi, più lenti, scanditi da riti e tradizioni della civiltà contadina; un tempo in cui forse erano diverse anche le persone.

Questi squarci di vita abbracciano un arco temporale che va dal 1919 (anno di nascita di Mondelli) al novembre del 1937 (quando entra a far parte del 25^ Reggimento artiglieria di montagna di Asti), dall'infanzia alla giovinezza dell'Autore.


Si leggono le marachelle di un ragazzino con delle armi, i ricordi della casa paterna e dei legami familiari, i primi amori e le prime delusioni, scene di vita agro silvo pastorali, la conquista dell'impero.

Tanti racconti che sono squarci di vita vissuta intrecciatisi con i grandi eventi storici dei primi decenni del Novecento.

Perfetta la Prefazione di Laura Vargiu. Azzeccatissima la citazione presente nelle ultime pagine del libro.

"Gli anni della storia sembrano lunghi e lontani,


ma in realtà non sono che un soffio,

e gli avvenimenti apparentemente dispersi

in quella dimensione della storia che è il tempo

sono in realtà vicini e collegati

da quel misterioso robustissimo filo

che è la memoria degli uomini."

(Andrea Rossi)



Aria Saracena

1 commento:

  1. tengo a precisare che la citazione in calce al libro è stata inserita dall'Editore LargoLibro!
    Danila

    RispondiElimina