POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

domenica, dicembre 7

Mercatini di Egersund - Norvegia

Allora, non potendoci andare di persona, ho ricevuto alcune foto che ha scattato mio figlio! Da non credere...cosa ci faceva quel signore in calzoni bianchi e maniche di camicia, con quel freddo polare? Ma la cosa più divertente è questo albero rivestito come fosse un pupazzo, con un abito lavorato a maglia!


Ho sempre pensato che le lingue scandinave fossero difficilissime da imparare, ma qui abbiamo la prova che anche l'italiano è astruso per i norvegesi! Foccacia?



Anche i frati francescani hanno il senso del commercio!


Mercatini di Natale? Ma che Natale sarebbe mai senza il Babbetto? Questo sotto è trooooooooppo bello! Lo voglio!



E questo è più tradizionale, anche se mi pare uno gnomo, piuttosto che Babbo Natale!


2 commenti:

  1. I frati hanno sempre avuto il senso del commercio, prova a andare allo spaccio dell'Eremo di Camaldoli!
    E qui, Julebrus, cioè 'vin brulè' ?
    Angie

    RispondiElimina
  2. Jule in norvegese significa festa. E Lo Julebrus è una bibita leggermente alcolica e gasata, che viene preparata in occasione delle feste natalizie, per brindare allegramente. Anche i "miei" frati carmelitani producono miele, liquori alle erbe e creme per il viso. E se non erro, la chartreuse è un digestivo alle erbe inventato dai frati benedettini. Ora ed labora!

    RispondiElimina