POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

martedì, febbraio 7

GATTI? Ebbene si! di Danila Oppio

Poco dopo Natale, cominciai ad avere visite. Un visitatore con baffi e coda. Si tratta di un bellissimo esemplare maschio di gatto siamese. I primi giorni faceva capolino sul terrazzo davanti alla posta finestra della mia sala. Ma appena aprivo la porta, scappava saltando la siepe che separa casa mia da quella del vicino. Era inavvicinabile. Ho appoggiato una ciotola di crostini sul pavimento del terrazzino, e sono rimasta a guardare attraverso i vetri. Siam (così l'ho chiamato) si è avvicinato e ha spazzolato tutto quanto, e poi mi ha guardato, come per dirmi: "tutto qui?". Ho aggiunto una scatolina di pappa tenera. Ha divorato anche quella. Il gatto aveva un pelo folto, pulito, e due occhi azzurri che parevano pezzetti di cielo.
Ma era inavvicinabile. Poco alla volta, giorno dopo giorno, nel giro di un mese, due volte al giorno gli servivo il suo pasto e così ho potuto accarezzarlo, senza che lui reagisse graffiando o mordendo. Ma di entrare in casa, non se ne parla proprio. Mi sono ricordata la storia degli Aristogatti,  Un gatto randagio, di nome Romeo, che si avvicinava alla casa di Duchessa, per farle la corte, con la sostanziale differenza che il mio gatto persiano Maui è un maschietto, e quindi ...niente da fare! Si guardano attraverso il vetro, e si devono accontentare di un'amicizia a distanza. 
Ora ho trovato una serie di disegni molto carini, sul tema GATTI che passione!
A tutte le mie amiche innamorate di questi deliziosi felini, dedico questo articolo!

Danila Oppio








Questo mi ricorda un disegno di Angie, si trattava di una bellissima lumachina, disegnata su un cartoncino nero.













Miaoooooo!!!!





2 commenti:

  1. Bello, Danila! Anche noi abbiamo una nuova "rifugiata" che lentamente si sta affezionando e, dopo mille titubanze, ha deciso di varcare la soglia di casa dove ora... ha capito che ne valeva la pena! Il vero padrone di casa, invece, il nostro principe Nerone, in questo periodo viene solo a rifocillarsi e poi via verso l'avventura all'aria aperta! Così noi, quando lo vediamo tornare sano e salvo, tiriamo un sospiro di sollievo perché anche per loro il mondo è pieno di pericoli... Sono creature innocenti che ci donano tenerezza e allegria, impossibile far loro del male! Un abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
  2. Grazie Gio! se Siam fosse una micetta, lo avrei già fatto entrare, ma temo una baruffa con il padrone di casa Maui! In ogni caso, si presenta ad orari ben precisi, il siamesino, ovvero la mattina presto e verso mezzogiorno. Poi non lo si vede più. Così rimpinzato, non ha più bisogno di altro cibo. Ma è tanto carino!
    Ti abbraccio
    Danila

    RispondiElimina