POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Buona lettura!

venerdì, marzo 16

TOMMASO MONDELLI II° CLASSIFICATO AL CONCORSO POETICO HOSTARIA DELLE IMMAGINI


Il poeta e scrittore TOMMASO MONDELLI ha ottenuto il secondo posto nel Concorso letterario indetto dall'Associazione Hostaria delle Immigini di Cortemaggiore (PC), con la sua opera EURINOME






che pubblichiamo qui di seguito:


EURINOME

Sorse dal caos già tutta nuda
Eurinome e nella terra cruda
così corse a intrecciar le onde
di mare e cielo in altre sponde.

Verso Sud e la danza col vento 
dove nacque il verbo se intento
dando inizio alla sua intenzione
nel dare corso a nuova creazione.

Vento del Nord su quel del Sudo
e sulle mani a soffregare crudo
nato il serpente grande Ofione
e di ciò sì spiegata una ragione.

Per scaldarsi lei mentre danzava
con ritmo selvaggio ancor cantava
in Ofione acceso fu quel desiderio
che all'accoppiata nacque putiferio.

Del Nord vento fu il fecondatore
e delle Orse sì a seguir l'ardore
già senza uno stallone a concepire
sì anche Eurinome è cinta al finire.

E come bianca colomba sul mare
prese presto suo intento a volare
altro fecondo desiderio l'assale
la sfera l'uovo in quell'Universale.

L'uovo si schiuse era più l'evidente
e come in Pandora sortì l'esistente
e di Eurinome tutte le figlie: la Luna
la Terra e tutti i Pianeti era ciascuna.

Le erbe i prati con gli altri viventi
l'amore e la gioia ed altri esistenti
e del Monte Olimpo fecero alcova
ove il diverbio chi crea e chi prova.

E fu lei a creare e le sette potenze
e a capo Titani e Titanidi di essenze
anche a coprirsi di pelli di porco
e mai più avere paura di un Orco.

Tommaso Mondelli

1 commento: