POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

venerdì, febbraio 14

La pernacchia



E’ prrrobabile che la prrratica
Sia finita a Prrraga
O al Prrrater di Vienna
Prrregna di prrrove
Prrrocessuali, prrrecise
Prrronta per prrrivata
Prrrocura, prrresto
Il prrrefetto, prrecluso
Il prrrestito prrrobante
E in prrrocinto di prrrocedere
Alla prirrmaria prrroroga

Prrrodurrà il prrreambolo
E si prrrronuncerà così:
Prrropongo di brrrindare
Col  prrrelibato prrrosecco
E prrremetto che prrreponderò
Prrroclamando quanto prrrima
Che non mi prrrolungherò
In altre prrresunte prrroposte
Prrresto prrrodurrò la prrrocedura
Che è già prrraticamente prrronta
Eccola: Prrrrologo
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRR


Danila Oppio
 Inedita











2 commenti:

  1. Per tutto quello che sta accadendo in Italia e anche in Sardegna, domenica prossima, con elezioni-non elezioni, con politica e non politica, ragionevolmente pensando e, dopo, parlando..queste originali pernacchie ci stanno a pennello!
    Grazie Danila, complimenti!
    Gavino

    RispondiElimina
  2. Grazie Gavino! Infatti si tratta di una presa in giro rivolta agli iter burocratici, alle proposte e controproposte di legge, ai temporeggiamenti pur di continuare a scaldare le poltrone, dove chi si siede è pagato profumatamente a fare.....niente!

    RispondiElimina