POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

lunedì, settembre 22

Il vestito dell'amore


t
ti
ti a
ti am
ti amo
ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo tiamo
ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo ti amo
ti amo ti amo
ti amo
ti am
ti a
ti
t
prima
l’amore si veste di parole
poi
-col passar del tempo-
si spoglia
Giovanni De Simone
Un abbraccio.
(non so se questo abbraccio faccia parte della poesia, o se tu Giovanni l'abbia inviato a me, spedendo questa composizione artistica, in ogni caso, grazie e ricambio di cuore)


2 commenti:

  1. Prima si stenta a dirlo, poi, una volta imparato, ci si prende gusto e stragusto.
    Diventa facile, quotidiano, ripetuto, ripetuto ripetuto...
    come d'abitudine, intanto il senso si è perduto.
    Davvero bravo, Mister Simone
    Angela Fabbri

    RispondiElimina
  2. Continuo...
    Lo diciamo, lo diciamo ancora quel 'ti amo', e lo diremo mille volte ancora nell'illusione di riaverlo ancora. Poi le parole in bocca si spezzettano, noi dimentichiamo. Ritornano stentate, svaniscono. Fino al prossimo amore.
    Ciao, grande Giovanni!
    Angela Fabbri

    RispondiElimina