POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

sabato, marzo 19

Premio Nazionale di Poesia "Rosario Piccolo" Poesia per Expo 2015 - Gran Premio Speciale ad Angela Fabbri

La scrittrice Angela Fabbri è stata premiata dall'Associazione Teatro-Cultura "Beniamino Joppolo", e le è stato conferito il Gran Premio Speciale - 26° Edizione del Premio Nazionale di Poesia "Rosario Piccolo". Poesia per EXPO 2015, per l'aforisma "Soffritto".
Congratulandomi con lei, le dedico questo post.







Ed ecco il testo dell'aforisma




Io ho soffritto molto nella mia vita
E quindi non ho paura di soffrire.



Conosco gli ingredienti


                  sedano,


                  carota e
                  cipolla


che sono la base per un buon ragù.

Angela Fabbri

Foto della premiazione




5 commenti:

  1. Mi presento come esempio di nanetta. In effetti, come negarlo?, sono alta solo 155 centimetri!
    Angela Fabbri

    RispondiElimina
  2. Ho riletto quel mio ultimo articolo, e ho modificato una frase, perché non volevo che pensassi fosse riferita a te. Anche mia sorella è alta come te. E neppure lei assomiglia ad un chuhuahua come carattere. Tu magari un poco si, ma ho pensato quell'articolo, riferendomi ad una certa RB, anche lei di piccole dimensioni. Ora, un proverbio afferma: botte piccola fa buon vino. Ma qualche volta, aggiungo io, si trasforma in ottimo aceto. Che però va preso a piccole dosi, per condire, e non per berlo a bicchierate! Ma il mio articolo voleva anche riferirsi a chi si atteggia a giudice, sparando giudizi non richiesti, certo di essere nel giusto, e questa è prerogativa di quella persona che mi ha fatto pensare all'articolo successivo a questo. ciao
    dani

    RispondiElimina
  3. Problemi con la mia bassa statura li ho solo adesso che son vecchia. Perchè non riesco più a salire sulle sedie e allora mi tocca prendere una scalettina per raggiungere il piano più alto della credenza. Qualche centimetro in più sarebbe stato sufficiente per non farmi sentire deficiente...
    Angie

    RispondiElimina
  4. Allora ti faccio ridere: ci sono persone che hanno il problema inverso!
    Quando sono stata a Stavanger, in Norvegia, nello stesso periodo c'erano le gare internazionali di pallavolo. All'aeroporto c'erano le scritte: attenti pallavolisti, che le porte sono più basse di voi, quindi abbassate la testa, se non volete farvi male!" Le scale sono fatte apposta per raggiungere i ripiani alti. Ho un armadio che arriva al soffitto, e quando devo prendere le lenzuola, sono costretta anch'io ad usare una scaletta. Anche per i piani più bassi.
    Non ti preoccupare, non è l'altezza della persona cui tener conto, ma l'altezza dell'intelligenza e della conoscenza.

    RispondiElimina
  5. La conoscenza, per quanta ne faccio, è sempre solo una goccia nel mare.
    L'intelligenza mia, talvolta non so dov'è.
    Angie

    RispondiElimina