POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

mercoledì, marzo 30

Un biglietto da visita

Prendi a braccetto la calma, adesso.
Studia dentro di te i biglietti da visita, prima di metterli su pc. Ci sono milioni d'immagini da usare e tu sul blog hai mostrato di saperle usare.
A maggior ragione per questa specie di 'compendio' del blog che ha da essere questo biglietto da visita.
Perchè, cos'è un biglietto da visita?, o cos'era? un cartoncino che veniva posato sul vassoio del maggiordomo dell'illustre signora/signore cui si voleva presentarsi.
E cosa mai faceva l'illustre signora/signore? I cartoncini, intanto, gli arrivavano scremati dal maggiordomo (come adesso accade con le email inviate a persone note), poi probabilmente l'illustre signora/signore li soppesava tra una focaccina e un sorso di caffè al mattino, a seconda del colore, dei caratteri del nome ivi riportato, a seconda del colore della giornata e di quello che stava nel suo animo appena sveglio.
Un biglietto da visita deve dire molte cose e sospenderne altre. Deve dare sicurezza ma anche far sognare... se non si tratta solo del biglietto da visita di un poliambulatorio medico specializzato in prelievi!

Ho scritto per te. Come vedi, scrivo.
A domani. Felicità.

Angie, che ti ringrazia

Ed io ringrazio Angie (Angela Fabbri) per questo suo scritto dedicato a me, perché mi aveva suggerito di creare un biglietto da visita - attività che non ho mai preso in considerazione - in quanto lei si aspetta da me dei veri e propri miracoli tecnologici o informatici. Non ha ancora compreso che sono una principiante, una dilettante, che tenta prove su prove, prima di arrivare ad una soluzione. 


Potrebbe essere come uno di questi tre? Di meglio non so fare...

 

Però Angie ha la capacità di mettermi in azione, di provarci, "mi dà una carica "come diceva Dan Peterson pubblicizzando una marca di tè. 
Che ne dite? Devo farne ancora di strada, per apprendere tutte le applicazioni di un pc!

Danila Oppio

3 commenti:

  1. E' la strada che conta. E quando ci interessa la strada e non abbiamo paura di percorrerla, le zone di sosta ci riservano sempre scorci meravigliosi.
    Angie

    RispondiElimina
  2. Oltre alla strada da percorrere, occorrerebbe averne anche il tempo per farlo. Ma ci proverò, tu mi sai sempre dare le giuste indicazioni e la voglia di provarci.
    Dani

    RispondiElimina
  3. Perchè il tempo è il nostro vero compagno...
    Angie

    RispondiElimina