POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

mercoledì, maggio 3

Un po' di relax...

per sorridere, per distendere i nervi, per puro divertimento..niente di meglio che qualche immagine e giochi di parole:

Buono il vino d’Avola
al sapor di fragola
se lo porti in tavola

diventa una favola.


Le persone che vivono di paranoie
annoiano tremendamente.
(aforima di La Dama del Nilo)



Un carabiniere si arrampica su un albero, passa il suo maresciallo, che lo vede, si avvicina e gli chiede: "e tu che ci fai sopra quell'albero?" e quello risponde: "ho chiesto al maresciallo forestale che tipo di alberi sono questi, e lui mi ha risposto: salici!". 
***
La maestra a Pierino: "Pierino, nella frase <<il medico cura il paziente>>, dov'è il soggetto?" e Pierino: "all'ospedale signora maestra!" 
Moglie al marito: "amore se potessi scegliere di morire, morirei nel sonno!"
e il marito: "ninna nanna ninna ooooo".
***
Nella sala d'attesa dello studio di un dottore c'è una lunghissima fila. I pazienti si consultano tra di loro, un paziente dice: "io mi sono rotto un braccio" ed un altro: "io mi sono rotto una gamba" e l'ultimo paziente: "io mi sono rotto i co.....oni a stare qui ad aspettare".
***
Ed ora, dopo queste scemate...dovute a stanchezza mentale, perché ho tentato mille volte di scrivere qualcosa di serio, non resta che cestinare!



O magari sono riuscita a farvi sorridere?

Danila Oppio

Nessun commento:

Posta un commento