POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Buona lettura!

lunedì, giugno 1

Il Carroccio di Legnano 2015: Vince la Contrada Legnarello

Legnano (Milano), 27 maggio 2015 - Non è da tutti affrontare il Palio con un titolo che porta con sé i più grandi onori, cioè capitano anziano. Paolo Cristiani, reggente della contrada Legnarello, lo sa bene e sa anche che una simile qualifica porta con sè tante responsabilità, soprattutto nei confronti dei giallorossi. "Questo è il mio sesto anno da capitano, e probabilmente sarà anche l'ultimo - spiega il capitano del Sole -. Per l'onore di essere capitano anziano del Palio non smetterò mai di ringraziare i contradaioli per una fiducia che spero di ripagare con una vittoria".
"Non è facile per una contrada non poter assaporare un trionfo da più di vent'anni, ma i giallorossi ci stupiscono sempre, dimostrando un entusiasmo e un'unità che non ha eguali a Legnano - prosegue capitan Appartenenza -. Per questo il mio più grande sogno sarebbe renderli felici per davvero: abbiamo lavorato bene e abbiamo scelto quello che è il numero uno dei fantini, Giovanni "Tittia" Atzeni. Speriamo di poter coronare assieme a lui un sogno tutto giallorosso e che porto con me da quando, diciannovenne, sono entrato a tutti gli effetti a far parte di questa meravigliosa contrada, alla quale ho regalato due nuove contradaiole: le mie piccole figlie gemelle".
 
di Camilla Garavaglia (da Il Giorno)


Ed infatti, per merito del fantino Tittia, la corsa al Palio è stata vinta dalla Contrada Legnarello, sul fotofinish. La mia Contrada!!!
La prima batteria è partita regolarmente, mentre la seconda, nella quale c'era il fantino di San Bernardino, che per oltre un'ora ha fatto la manfrina, rifiutandosi di avvicinarsi al canapo per la partenza, dopo essere stato redaguito dal mossiere, è stato espulso per cui hanno corso in tre. Nella finalissima, a tarda sera, Legnarello, dopo 23 anni che non vinceva, ha finalmente ottenuto il Crocione.
Danila Oppio

Ecco l'immagine al fotofinish. Ovviamente, il fantino indossa i colori della Contrada, giallo-rosso, che ha per motto "Soli nel sole".

Il capitano Paolo Cristiani

 Il Gran Maestro Romano Colombo

 Il fantino Titia 


Il Priore Alessandro Mengoli,in nero, con la Castellana e il Capitano

Al centro, La Castellana Michela Sala

Il Crocione

Il Carroccio

Alberto da Giussano e la Compagnia della Morte

Fulvio Mazzoleni (Alberto da Giussano)

I due avversari si fronteggiano: Federico Barbarossa e Alberto Da Giussano



Nessun commento:

Posta un commento