POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

lunedì, giugno 15

Stavanger - Norvegia - Diario di bordo

            L'affaccio sul porto di Stavanger: antico e moderno in perfetta simbiosi!

Desidero che ammiriate le bellezze norvegesi..( non ho fotografato  splendide ragazze, intendevo riferirmi ai fiordi e ad altri spettacoli naturali o meno!). In ogni caso, i giovani norvegesi, di entrambi i sessi, sono altissimi, slanciati e molto belli davvero! Poiché nei giorni scorsi a Stavanger vi era il campionato internazionale di Beach Volley, ho visto sfilare campioni e campionesse,  provenienti da tutto il mondo, dalle altezze davvero vertiginose! I più piccoli erano alti 1,90 e altri non passavano dalle porte! Dovevano abbassare il capo, per non prendersi una bella zuccata in quanto alti ben oltre i 2 metri!
In Norvegia sfornano figli a tutti spiano, non è difficile incontrare famiglie con 4 o 5 bellissimi bimbi biondi come un raggio di sole, dal visino tondo e sempre sorridente. Nell'albergo dove risiedevo, che era annesso all'ospedale locale e serviva soprattutto per ospitare i padri o le famiglie del nascituro, ho visto molte madri  entrare col pancione a fine gravidanza, e poi uscire con uno splendido neonato. In Norvegia gli usi sono molto diversi da quelli dell'Italia. Viene dato tanto tempo di congedo dal lavoro per maternità alle mamme, ma anche ai padri, che ricevono comunque l'intero stipendio nel periodo in cui hanno un neonato da allevare. Vi sono moltissimi matrimoni misti: qui vivono africani e asiatici, molti giapponesi, filippini, indonesiani. indiani e orientali in genere. E molti norvegesi grandi e grossi, scelgono donne fragili e piccole dai lineamenti esotici e dalla pelle scura e i bimbi nati dalla loro unione sono davvero meravigliosi. Il modus vivendi di quel popolo è davvero differente dal nostro. Un abisso separa le reciproche mentalità. 
Ho preso una multa per aver fumato nel bagno della mia stanza d'hotel. Non so come abbiano fatto ad accorgersene, ma mi sono trovata un'aggiunta al costo del soggiorno di 1000 corone.(130 euro! è costata molto quella sigaretta!)
Quindi sono molto attenti a questo tipo di inquinamento, ma hanno anche molta libertà in altre situazioni. E soprattutto sono tutelati in ogni cosa che riguarda la famiglia e la salute. Ho visto un mondo molto diverso dal nostro, e non solo sotto il profilo del territorio, ma soprattutto su quello esistenziale. 
Stavanger è un centro piuttosto grande del Rogaland (circa 180.000 abitanti). Oggi è famosa in quanto vi hanno sede molte industrie petrolifere: la gran parte degli impianti petroliferi del mare del Nord è situata a circa 300 km a ovest di Stavanger. Nel 1999 vi fu inaugurato il museo norvegese del petrolio.



In volo verso i fiordi!

Dalla piazza del porto....in attesa che mio figlio mi invii gli scatti da lui realizzati, che ritengo senz'altro migliori dei miei, avendo  lui un digitale di ultima generazione e più esperienza di me... vi dovete accontentare delle mie fotografie!
ANDIAMO A SPASSO PER STAVANGER!






Stavanger Konserthus
(Casa dei concerti, ovvero l'equivalente del teatro dell'opera)


Il Duomo di Stavanger

 Il laghetto dietro il Duomo
Bionde e more: una città poli-etnica


Il laghetto


Ed ora, che pare stia per imbrunire, ma è solo un problema di esposizione, andiamo a riposare. Qui il sole tramonta verso le 23 ma tutta notte rimane un certo chiarore crepuscolare. 
Non per nulla chiamano questa zona nordica "la terra del sole di mezzanotte".
Domani andremo a visitare altre zone di Stavanger


Nessun commento:

Posta un commento