POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

martedì, giugno 16

Stavanger - Norvegia - Diario di bordo 2 - Preikestolen

Il secondo giorno mio figlio mi ha portato alla base del Preikenstolen, (pulpito nella roccia).  su Lysefjord. 
Per recarci al Preikestolen siamo partiti da Stavanger e abbiamo preso il traghetto per Tau (40 min.), dopodiché abbiamo fatto altri 20 minuti in macchina. Al parcheggio si lascia l'auto e lì ci siamo fermati perché per accedere a Preikenstolen (il pulpito di pietra) ci vogliono come minimo 2 ore di arrampicata molto faticosa in ripida salita. Da lì si può ammirare il Lysefjord. Noi ci siamo accontentati di restare alla baita. Ovviamente, Matteo ci è già salito un paio di volte, ma lui è giovane e forte!




 Dietro quel monte, che fa parte del fiordo, si trova Preikenstolen


A me piace fotografare anche i particolari: i tavoli per gli escursionisti sono di pietra grezza, e su quei tavoli becchettano uccellini davvero carini. Peccato che io non sia un'esperta ornitologa per saperli riconoscere!



Vi ho parlato di Preikenstolen che vi farò ammirare alla fine,  da foto scattate dal battello che naviga sul fiordo, riprese dal basso all'alto, ma ora vorrei che vedeste cos'è questo "Pulpito di roccia". E quale incantevole panorama offre a chi affronta il duro percorso!







Per quanto mi riguarda, ho dovuto accontentarmi di ammirare il Pulpito dal battello, le foto seguenti le ha scattate mio figlio, poiché la mia fotocamera si era inceppata. Come potete vedere, dal basso appare uno spuntone che sembra una chiesetta, ma anche un antico pulpito. E guardandolo così, non rende l'idea di quante persone può accogliere sulla sua piattaforma.





Eccoli qui i temerari, che appaiono come tante formichine, e sotto si può vedere il battello che naviga sulle acque del Lysefjord. Pensate che ho visto una giovane coppia spagnola, con una bimba di non più d'un anno, dentro uno speciale zaino-porte enfant, pronta ad affrontare l'impervia salita!

Nessun commento:

Posta un commento