POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione. Recensioni stilate da me e da altri autori. Editoriali vari.
Pubblico poesie, racconti e dialoghi di vari autori.
Vi si possono trovare gallerie d'arte, fotografie, e quant'altro l'estro del momento mi suggerisce di pubblicare.
Sulla banda destra della home page, potete leggere i miei quattro e-book poetici ed altre sillogi di alcuni autori. Così come le riviste online de L'Approdo e de La Barba di Diogene, tutto si può sfogliare, è sufficiente cliccare sulla copertina.
Buona lettura!

lunedì, luglio 29

Il mondo di Oliva

Pferschy Karl: donne della Val Sarentino
Il mondo di Oliva
è senza rumori
ma non servono voci
per  pulire la casa
e cuocere i cibi
si può stare anche senza parlare o
sentire
e poi basta sedersi un po’ sul terrazzo
e guardare la vita che scorre
laggiù nella strada
Qualche anima buona
ogni tanto
 la viene a trovare
la Oliva
ed è bello in due sferruzzare
parole in silenzio
e accennare ogni tanto col capo
un’intesa sospesa
preziosa
sì, sì .



Giovanna Giordani -

4 commenti:

  1. Grazie per la tua gentile ospitalità Danila!
    Abbraccio grande
    Giovanna

    RispondiElimina
  2. Di nulla! Questa tua poesia mi ha commossa, una splendida descrizione delle persone che vivono obbligatoriamente nel silenzio, ma che lo hanno saputo accettare con molta serenità. Una mia amica, quasi coetanea, a 39 anni è diventata improvvisamente sorda. Ha sofferto per la fatica di accettare la menomazione, ma ora ci parliamo, lei guarda le mie labbra, e mi risponde a tono, senza quella voce alta che usano i sordi, ed è dolcissima, infonde pace. Per questo ho tanto apprezzato la tua poesia. Lei si chiama Laura, ma potrebbe essere Oliva! Ciao abbraccio grande anche a te!

    RispondiElimina
  3. Felice di averti letto, Giovanna. In due pennellate hai raccontato l'intensità preziosa che c'è nella vita di una donna di casa che ama quella vita e quella casa.
    Angela Fabbri

    RispondiElimina
  4. Grazie mille Angela! Scusa il ritardo!

    RispondiElimina