POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

mercoledì, luglio 24

Siria: ma chi ne parla ancora?

Siria: i figli di un’umanità minore muoiono in silenzio...

b
Lo sguardo di giovani padri siriani perso nel vuoto.
Intorno a loro sembra sceso un soffocante silenzio.
Persino il loro cuore sembra aver smesso di battere. Non fa più rumore.
Non vive più. Ucciso dalla morte prematura e violenta di un figlio.
Un figlio avvolto in un lenzuolo macchiato di sangue, portato in braccio esanime per l’ultimo viaggio.
Quelle braccia abbandonate, senza più forza, per  quell’addio che non doveva arrivare ora.
Un bambino che non vive più, ucciso dalla violenza di altri padri che hanno rinunciato alla propria umanità.
Un innocente che i genitori piangeranno senza lacrime, ma con profonda dignità.
75500_361003754026608_17385274_nUn angelo senza nome, che il mondo non si è nemmeno accorto di aver perso.
Eppure, con la sua morte, si è spenta anche una parte di noi....



Consiglio di visitare il blog di del fotoreporter Sebastiano Nino Fezza, qui sopra il link!

Nessun commento:

Posta un commento