POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

martedì, agosto 20

Cina, Albania e Tunisia e Tally soprattutto



e-mail del 17-18 - 19 agosto 2013

Intanto è passata Sesìl a restituirmi, lavato benissimo, il piatto delle tartine e siccome andava a fare la spesa è stata così carina da chiedermi se mi occorreva qualcosa. Un po' come ieri quando mi ha detto che se devo fare delle cose pesanti, lui (il suo ragazzo tenore) è molto forte e le fa per me.
Le ho chiesto quella cosa delle prugne e mi ha spiegato che i dolci francesi e italiani vanno molto in Cina e sono molto costosi.
Se avessi anche solo 10 anni di meno ci penserei, dopotutto so fare anche le frittelle, di riso di crema di mele, e le pesche al tegame e il risotto dolce-salato con le mele e le pere, da cui si derivano degli ottimi supplì e poi e poi...
Lo dirò a Marco che, anche se ha la mia stessa età, è da sempre nel campo della ristorazione. Lui aprirebbe locali in tutto il mondo. Chissà, perché non in Cina? dopotutto i ragazzi cinesi mi vorrebbero con loro a pranzo o cena al Postiglione...
Poi abbiamo parlato di panna montata...

Bella questa idea di cucinare in Cina cibi italiani. Fina, Un'amica che Thomas ha conosciuto a Jakarta, e suo marito, chef di gran pregio, hanno sempre gestito i ristoranti del Marriott, o dell'Hilton, Poi sono andati in Corea, ad Hong Kong, in Turchia, ovvero dove i titolari delle catene alberghiere li chiamavano per prestare la loro opera.  Quindi la cucina italiana è molto richiesta anche nei paesi orientali!
Ciao 

Tally si emoziona troppo quando vado in visita.  Sesìl mi aveva invitato a restare per cena, ho rifiutato poiché non so se mi piace il mangiare cinese. Anche se Sesìl, che s'impegna in cucina, è una garanzia. L'ho visto stasera mentre tritava le cipolle. Strano come si possa giudicare le capacità di una persona in cucina da come trita le cipolle, eppure è così.

Per la panna, oggi pomeriggio mi ha detto che mi aiuta a montarla, quindi probabilmente la comprerò martedì se vado all'Iper con Arturo.
Se domani mi sveglio dalla parte giusta può essere che faccia i gnocchi alla romana, ma mi viene in mente che ho delle piadine da far andare e ho dell'ottimo pecorino...

Angie, Io mi accontento di quel che posso fare per i miei figli e per mia madre, con tutte le ristrettezze del caso (tempo soprattutto). Anche se a volte vado in paranoia, e allora rompo le scatole ad una certa Angie, che con molta pazienza mi sopporta, e poi mi fa sorridere con le guance del criceto, o con i suoi racconti estemporanei!
Grazie di esistere
Dani

Oh, se è solo per quello, io sono come un cane, dopotutto, basta mostrarmi un cucciolo e sono la donna più felice del mondo. Se poi posso cucinare per qualcuno e mi si dice che i miei piatti sono da ristoranti o piacciono fino nella lontana Cina, mi si aprono anche le porte del mondo.
E va bene, perché ogni tanto soffro di asfissia da noja. Ma appena sento Tally, sopra di me, che abbaia con quella sua voce ancora da cucciolo, sorrido, e mi chiedo come sarà quando diventerà quel cagnone che c'è nel suo DNA. Lui e la sua voce.
Già adesso quando si alza su mi arriva quasi alle spalle e pesa una ventina di chili a occhio e croce.
Come sarà quando andrò a trovarlo in campagna? Mi galopperanno incontro 80 chili di cane che vuol farmi le feste? Accetto il rischio e aspetto con gioia. "I cuccioli sono la vita che si rinnova". 
La frase non è mia, la dice Melania Hamilton a Rhett Butler in Via col VENTO quando gli rivela che avrà un altro figlio: 'I bambini sono la vita che si rinnova'.

Dedicato a Tally, attualmente, per me, il più grande cane del mondo.

Angie


Sono d'accordo con te, Angie! I cuccioli, che siano d'uomo o di animale, sono l'emblema della vita che si rinnova, e danno allegria, ci fanno compagnia, anche se, bisogna ammetterlo, sono impegnativi. Ma come sarebbe triste il mondo, senza di loro! Si, il dogo diventa enorme, massiccio e pesante, ma è un animale molto affettuoso. Se poi ti conosce da piccolo, ti si affeziona enormemente.
Mi spiace per quando si dovrà trasferire, non avrai più l'occasione di farti imbrattare con le sue leccatine, mentre gli offri bocconcini golosi e non lo sentirai abbaiare, oltre che ti perderai le dolci serenate di musica proibita cantate dal cinesino!
Ma, come mi diceva Padre Cristoforo, il Signore non ci lascia mai senza consolazione...se qualcuno si allontana, c'è qualcun altro che si avvicina!
Ed io sono sempre qui, presente! come gli scolaretti durante l'appello.
Dani

Il cinesino deve aver sentito le tue parole mentre, leggendoti, scorrevano nel mio cervello. Perché è improvvisamente scoppiato a cantare.
Cinesino poi... Cinesone! Sarà un metro e 85 per 78 chili di peso!
Adesso suona anche la pianola e stamattina alle 12 e 30 giurerei che ci suonava su una bella e serena musica cinese...

Cambiamo discorso. Verso le 13 ho chiamato Arturo per mettermi d'accordo su quando andare all'Iper e, visto che oggi e domani è al mare, abbiamo deciso per martedì, poi lui va e torna per cena.
Stasera torna mia cugina da Bruxelles e domani Jamila & 3 figli da Tunisi, così spero di accaparrarmela per giovedì e sbrinare il frigo grande. Ciò comporta il consumo del materiale stivato nel freezer e allora...
Domani faccio le lasagne goccia d'oro con besciamella e il mio ragù e voglio spartirle col versante cinese della mia vita.
Martedì Arturo si cuccherà fesa di maiale al latte con polenta, contorno di pomodorini al gratin e così accontento mezza Albania.
Giovedì, o il giorno che Jami riuscirà a venire in qua, sarà la volta della Tunisia con le mie lasagne besciamella e zucchine, finocchi gratinati, vedrò cos'altro e così riempirò per la prima volta lo stomachino di Nunù che fra un mese fa un anno. E qui rinsaldo il legame con la grande Nazione Araba.


Angie


Nel frattempo ho cotto le lasagne.
Sì e le ho passate al lontano Oriente. Avessi sentito le feste che ha fatto Tally che aveva solo sentito l'odore due minuti prima quando avevo aperto la porta di casa e avvertito Sesìl che lo riportava su, di venire a prenderle.
Lo sentivo dal piano di sotto che non è neanche sotto il suo. Poi è scoppiato il temporale e si è aperto un piovalone incredibile e corri a chiudere tutte quelle finestre che ne ho tante e forse sui vetri ha tintinnato anche della piccola grandine. Che sembrava fosse qualcuno che tirava gragnuole di sassolini sui vetri per attirare l'attenzione.
Angie
 
Beata te che hai avuto il temporale, così rinfresca! Da noi tuona da due ore, ma pare piuttosto il risultato di Bud Spencer, dopo aver mangiato i suoi fagioli! Acqua, che sia la benedetta, sorella acqua, qui tutto è seccume, non ne viene!
Contentissima che cinesi e Tally abbiano fatto festa alle tue lasagne!
Se spegni, ci sentiamo domani!
Buona notte
Dani

Sesìl si è molto divertita ai brani che le ho letto che parlano di lei, di lui e di Tally. Così le ho anticipato il nuovo articolo di domani che parlerà di Albania, Cina e Tunisia.
Insieme abbiamo scoperto i tuoi due scoop su di me (Il soffritto e Bianco assoluto) li abbiamo letti e ne abbiamo parlato.
Adesso ha il nome del tuo sito e ci guarderà senz'altro. Questa ragazza qui sì che ha voglia di imparare! E' come respirare aria fresca con lei.
A domani.
Angie


E poiché “domani”è già oggi,  ecco accontentata Sesil!
Dani


2 commenti:

  1. Sì, adesso Tally è così, cambia di settimana in settimana, dovrebbe avere quasi 3 mesi.
    Grazie, Dani.
    Angie

    RispondiElimina
  2. A differenza dei cuccioli d'uomo, Angie, purtroppo i cuccioli d animale crescono a vista d'occhio, e non possiamo goderceli a lungo, piccolini! Ma sono ugualmente belli, dalla nascita fino alla maturità!
    Oramai mi pare di conoscerlo bene anch'io, Tally!

    RispondiElimina