POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

sabato, agosto 10

Galleria d'arte: Amanda Lear

Dopo una brillante carriera da modellacantanteattricedoppiatrice e presentatrice televisiva francese, Amanda Lear torna a cimentarsi nella pittura.
Proprio l’affascinante musa del grande artista spagnolo del Novecento,Salvador Dalí, si rimette in gioco sullo stesso terreno di prova.
La poliedrica showgirl ha presentato ieri sera, presso la Milano Art Gallery in via Alessi 11 a Milano la mostra “Visioni”, organizzata dal manager Salvo Nugnes Direttore di Promoter Arte.
La personale, in scena dal 31 luglio al 24 agosto 2013, accende i riflettori su opere che escono dagli schemi tradizionali in una sorta di parallelismo con la vita stessa della Lear, avvolta ancora oggi nel mistero per quanto riguarda data e luogo di nascita.
Gli onirici paesaggi e i ritratti della rassegna meneghina sono intriganti come la personalità della pittrice vip: la sua arte apparentemente facile e semplificata, delinea una traccia non unica, bensì estremamente variegata e multiforme, offrendo interessanti spunti interpretativi.
Salvo Nugnes commenta: “Amanda è un’artista speciale, una donna con una carica vitale incredibile, dalle mille risorse e capace di affrontare la vita al motto di testa alta e profumo francese. Questa mostra sarà un’ottima occasione per i suoi numerosi estimatori di apprezzarne le spiccate doti e virtù pittoriche”.
Locandina della mostra Visioni

La poliedrica artista, questa volta mi ha piacevolmente stupita, poiché sapevo che amava dipingere, che ha avuto un'ottima scuola da grandi pittori, tra cui Salvador Dalì, ma non avevo mai avuto modo di ammirare un suo dipinto. Dal vernissage di cui sopra, ho selezionato alcune opere che ritengo pregevoli. Ma, ovviamente, la scelta è del tutto personale, poiché l'artista ha realizzato quadri di altro genere, ma che non hanno incontrato il mio gusto.
Danila Oppio




Ed ecco le sue opere: Buona visione!









3 commenti:

  1. Mi piacciono molto i quadri con gli alberi (2 e 11). Nel n.11 c'è anche la casa che, anche se sullo sfondo, è tutt'altro che sullo sfondo: sembra osservata e tenuta da conto dall'albero in primo piano.
    Angie

    RispondiElimina
  2. Il quadro con la luna e le nuvole nere, poi, mi ha ricordato un passo di "Giochi tremendi". Prego la Signora Amanda Lear di scusarmi se lo associo alla sua opera:
    " E quando la luna viene coperta e scoperta da nuvole inquiete e torna il momento della paura, vi dico che anch'io ho avuto paura "
    Grazie.
    Angela Fabbri

    RispondiElimina
  3. I quadri con i due alberi sono piaciuti molto anche a me, Angie! tant'è che avevo consigliato mio figlio di orientarsi sull'acquisto di uno di questi due, A lui invece piace il ritratto di Jimi Hendrix, che io invece non trovo per nulla somigliante all'originale. Visti i prezzi, gli ho detto di ridimensionare le sue scelte, sul quadretto (20 x 20 cm) della notte lunare. Come vedi, sono i tre quadri di cui hai scritto tu. Se avessi l quadro della luna, affiancherei quel brano di "Giochi tremendi", incorniciato, al dipinto di Lear. Un binomio molto interessante!

    RispondiElimina