POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

sabato, agosto 3

Un volo chiamato amore




Il volo andata e ritorno,
 in giornata ch’altro in quel momento non era possibile. 
 L’ansia, l’ignoto e il timore. 
 Le mute domande d’una titubante e fragile incertezza.
  M’aspettavo di vederti arrivare e il mio sguardo si perdeva nel cercarti. 
Eri già li, alle mie spalle e mi guardavi. 
 La mia attonita sorpresa e il sapore del tuo bacio, il primo, subito, immediato e nemmeno pensato. 
 Il meraviglioso paesaggio aspro, giovane e selvaggio ch’attorno alla tua immagine si fa invisibile e muto.

          Conoscere il lungo palpito della grana di smeraldo del tuo sguardo fino a quel momento solo immaginato. 
La tua voce e la mia emozione, la stessa d’un bimbo che lancia il volo d’un aquilone.

          Il nostro perfetto combaciare come fossimo l’uno l’esatto pezzo mancante dell’altra e…

…fu subito amore.

Massimo Mariani Parmeggiani
Spazio Massimo Mariani Parmeggiani

2 commenti:

  1. Caro Massimo, grazie di aver detto in poche parole quello che tutti abbiamo sempre desiderato:
    ' M’aspettavo di vederti arrivare e il mio sguardo si perdeva nel cercarti.
    Eri già li, alle mie spalle e mi guardavi. '
    Angela Fabbri

    RispondiElimina
  2. Grazie a te di leggere le mie emozioni 2MP

    RispondiElimina