POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

sabato, luglio 1

TOMMASO MONDELLI: PRIMO PREMIO AL CONCORSO STRAORDINARIO DI POESIA :RICORDANZE

Indetto dal Circolo Culturale HOSTARIA DELLE IMMAGINI di Cortemaggiore (PC), al concorso straordinario di poesia RIMEMBRANZE, l'autore ha ottenuto il Primo Premio ex-aequo, concorrendo con la poesia UGO FOSCOLO, nella ricorrenza dei 190 anni dalla morte del grande scrittore e poeta.


          UGO FOSCOLO
                                                            

“Salve Zacinto! All'antenoree
de' santi Lari Idei ultimo albergo 
e de' padri, darò i carmi e l'ossa,
te il pensier: ché piamente a queste
Dee non favella chi la patria oblia.”

( Ugo foscolo Le Grazie, inno l vv 198 – 111)

Era il mille settecento settantotto
e già della Serenimma il biscotto
nomata Zante e diede al Niccolò
del Foscolo i natali e incominciò.

Esule sempre fu per questa via
più classica e romantica tranvia
Di Ellenica d'immagini eruzioni
classiche e romantiche emozioni.

Albione mille ottocento ventisette
concluse in indigenza sua ventura
la esultanza di neoclassica cultura
l'Italia unita il volle e vi credette
riportare in patria le sue le spoglie
ancor Firenze in casa sua le coglie.

“Se l'ombra dei cipressi, dentro l'urna”
il sonno avrà sua quiete e non ritorna
E tu se “Onor del pianto, Ettore avrai”
in chi la patria servita, mai più morrai.
Quel limite dei giorni per ciascuno
come l'ore danzar vedrai nessuno.

Tommaso Mondelli




Nessun commento:

Posta un commento