POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

lunedì, ottobre 17

DIA-BALLO di Danila Oppio



Dia-ballo

Al ghigno dell'odio,
frutto del dia-ballo che divide,
 noi cerchiamo di rispondere
con la prassi del dialogo.

È l'assalto rabbioso del Maligno
che è il Divisore
  colui che svelle l'uomo
dalle sue appartenenze costitutive.

E il maligno s’insinua
Nell’animo umano
Parla con melliflua voce
e appare angelica
la sua menzogna.

Ve(le)nus

La graziosa stella, La quale lieta 
si leva innanzi a l'alba.
E di Lucifero porta il nome.


Danila Oppio
Inedita

nota: Preciso che veleno, in latino, si dice VENENUM, ma per un gioco di parole ho italianizzato in velenus per poter inserire tra VE e NUS (Venere) la sillaba LE e trasformarla in velenus, ovvero veleno.  In pratica, un divertissement poetico.

Nessun commento:

Posta un commento